Second Life (case di)

 In Architettura ludica

Spesso i residenti di Second Life, come i pionieri del West, con le loro case hanno voluto creare una rappresentazione del focolare domestico in un mondo misterioso e incerto, dove si cercavano segnali rassicuranti. Allora nel virtuale hanno prevalso atmosfere alla Gozzano: le piccole, care, vecchie cose di cattivo gusto aiutarono la gente a creare un senso di casa in un universo difficile e segreto: la credenza della nonna nel metaverso. Raramente la cultura di Second Life ha prodotto nel mondo vero degli “spazi avatar”, degli interni più stravaganti di quelli tradizionali. Nel mondo sono comparsi vari personaggi estrosi come gli avatar di SL, ma le case sono rimaste le stesse, forse proprio perché dall’altra parte l’interior design ha espresso poche innovazioni stilistiche. Il mondo di Second Life nella sua interezza è come la casa dell’amante, dove tradire la vita vera; invece le case di Second Life sono come le case di famiglia.

Post suggeriti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca