V come Villa dell’ambasciatore

 In Alfabeto, Italia Pop

Viviamo in un’epoca crossmediale, in cui tutti i saperi si incrociano, dove una forma espressiva ne genera agevolmente un’altra, dove è difficile separare nettamente le diverse discipline. Ecco allora che nascono nuovi ibridi culturali e, per esempio, la televisione può contribuire alla nascita di costruzioni di nuova generazione, di curiose residenze figlie del marketing, diventate popolari grazie a un programma o a uno spot. Emblematica di questo percorso è l’immagine della villa dell’ambasciatore dello spot dei Ferrero Rocher. Quella dimora elegante di gusto classico, divenuta molto popolare grazie a uno spot trasmesso nel 1988, e alla frase “I ricevimenti dell’ambasciatore sono noti in società per il buon gusto del padrone di casa”, è un perfetto esempio di un’architettura mediatica. Nel 1998, Villa Zanchi a Stezzano prese il posto della residenza originaria. Le fotografie della campagna sono presenti nel Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.

Villa dell’ambasciatore (1988)

Spot: Ferrero Rocher

Post recenti

Lascia un commento

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca